Now Playing Tracks

In linea di massima, tranne flop particolari, gli zombie hanno avuto un grande impatto sul mondo videoludico, sin dal primo Resident Evil fino ad arrivare al più recente Dead Island (che mi è piaciuto moltissimo, soprattutto nelle fasi iniziali quando dovevi dannarti per sopravvivere utilizzando solo remi spezzati e coltellacci da cucina, o quando la migliore arma era un’auto per metterli sotto tipo i gatti sull’Aurelia).

Probabilmente è perchè il linea di massima sono esperienze thrilling: trovarti un bobo incazzato nero e brutto come la fame quando apri una porta mette più inquietudine a livello videoludico di un soldato che ti spara contro, senza portarti comunque quell’angoscia e quella mancanza di controllo della situazione che può darti Amnesia: The Dark Descent (gioco consigliatissimo se volete farvela prendere malissimo per qualche ora, rigorosamente al buio e con le cuffie).

Quindi mi appresto a cominciare Left 4 Dead, altro gioco ottimamente recensito, anche se comunque la presenza di tonnellate di munizioni ne placa l’effetto inquietante: sentire spari a random fa un sacco compagnia. Speriamo mantenga le aspettative!

To Tumblr, Love Pixel Union